Scheda dettagliata torna all'elenco

Numero di inventario:4365
Comune/Museo:Pesaro – Musei Civici
Riferimento orizzontale:4365
Motivazione rif. orizz.:spanish service
Oggetto:coppa
Decoro:istoriato
Macrosoggetto:mitologia e storia antica
Soggetto:Manlio Curio Dentato
Secolo:XVI
Anno:1560 ca.
Da:1560 ca.
A:1560 ca.
Manifattura:Fontana
Ambito culturale:Urbino
Materia:terracotta
Tecnica:smaltata (maiolica), dipinta, invetriata
Tecnica di foggiatura:tornio
Definizione d’uso:mensa
Diametro:23.4
Notizie storico critiche:Sul rovescio una distesa di acque marine con deità marine (due tritoni e una nereide su una conchiglia e in groppa a dei delfini) nei modi dei Fontana. A metà del XVI secolo la bottega di Guido da Merlino e di Guido Durantino erano forse le più importanti imprese, dedite soprattutto anche se non esclusivamente all'istoriato, e molti pezzi prodotti da questi atelier avevano come tema le vicende esemplari degli eroi romani. Negli anni in cui viene realizzato lo Spanish service, Orazio Fontana lavorava ancora con il padre Guido Durantino, dal quale si emancipò nel 1565 aprendo una propria bottega. Ciò nonostante non sappiamo bene come la bottega Fontana funzionasse (Mallet 1987, pp. 283-298), tanto meno come distinguere tra le mani dei vari pittori giustappunto tra la fine degli anni cinquanta e il 1565. Anche questo istoriato dovrebbe assegnarsi ai Fontana, forse in una fase antecedente l'avvento dei bordi a grottesca su fondo bianco, cari a Orazio. Le figure dei soldati in armatura rivelano certo un bel disegno con una discreta sapienza anatomica, direi dissonante dalle idiosincrasie di Orazio, e che, in maniera del tutto indiziaria, evoca pure certe pitture attribuite a Camillo Gatti, presente nella bottega di guido e morto nel 1567 (Mallet, 1987, pp. 292-294).

Bibliografia:
J.V.G. Mallet, In Botega di Maestro Guido Durantino in Urbino, in "The Burlington Magazine", CIXXX, 1987, pp. 284-298

(Scheda XII.93 di F. Vossilla, p. 440 in I Della Rovere: Piero della Francesca, Raffaello, Tiziano, a cura di Paolo Dal Poggetto, Milano: Electa, 2004 (Catalogo della Mostra tenuta a Senigallia, Urbino, Pesaro e Urbania nel 2004)
Descrizione del decoro:Sul rovescio una distesa di acque marine con deità marine (due tritoni e una nereide su una conchiglia e in groppa a dei delfini) nei modi dei Fontana (Cic., De senectute, 16).
Descrizione del soggetto:La coppa rappresenta un episodio della storia romana, probabilmente Manlio Curio Dentato che respinge i doni dei sanniti da lui vinti nel 290 a.C. Colori: blu, arancio, arancio rosato, verde, grigio, nero.

BIBLIOGRAFIA  visualizza/nascondi

MOSTRE visualizza/nascondi